All posts tagged anomalia

tar campania

Capita spesso che nella gestione della fase di scrutinio di anomalia il concorrente si trovi nella condizione di dover giustificare voci specifiche dell’offerta, anche per il ricorrere di attività e/o interventi inclusi nelle cd. migliorie della proposta tecnica. Fino a che punto può ritenersi legittimo modificare i prospetti espressi in sede di gara? Read more

business-graphics-1056982-1280x1280

L’art. 97 comma 2, nel disporre che “quando il criterio di aggiudicazione è quello del prezzo più basso la congruità delle offerte è valutata sulle offerte che presentano un ribasso pari o superiore ad una soglia di anomalia determinata (…)” stabilisce, alla lettera b, il seguente metodo passibile di sorteggio: “b) media aritmetica dei ribassi percentuali di tutte le offerte ammesse, con esclusione del venti per cento rispettivamente delle offerte di maggior ribasso e di quelle di minor ribasso arrotondato all’unità superiore, tenuto conto che se la prima cifra dopo la virgola, della somma dei ribassi offerti dai concorrenti ammessi è pari ovvero uguale a zero la media resta invariata; qualora invece la prima cifra dopo la virgola, della somma dei ribassi offerti dai concorrenti ammessi è dispari, la media viene decrementata percentualmente di un valore pari a tale cifra”. Read more

ingranaggi

Non di rado gli operatori economici invocano chiarimenti in merito ai procedimenti di verifica di anomalia cui vengono sottoposti all’esito di una procedura selettiva. Uno dei quesiti più frequenti è: “fino a che punto è possibile comprimere la percentuale di utile di impresa?” Read more

Quale destino per le “ali” cd. anomale?

Categories: Quesiti
Comments: No
scissors-paper-1237990-1598x986

Non è raro che in sede di gara la Commissione e i concorrenti nutrano dubbi in ordine al “destino” delle offerte che, indipendentemente dall’essere troppo alte o troppo basse, siano andate “oltre” i limiti “virtuali” definiti “ali”.

Il problema, assai vivo già nel vigore dell’art. 86, comma 1, del D.Lgs. n. 163/2006, si ripropone anche per i modelli di calcolo delle offerte anomale disciplinati dall’art. 97, comma 2, lettere a), b) ed e) del Nuovo Codice dei Contratti pubblici. Read more

sconti 2

Con la sentenza n. 2157 del 27.4.2015, con cui è stato esitato un giudizio complesso (caratterizzato dalla proposizione di articolati ricorsi principali ed incidentali), la V sezione del Consiglio di Stato si è espressa su molteplici aspetti controversi della disciplina contrattualistica pubblica che vale la pena di segnalare prima di approfondire le criticità del “tema centrale” trattato. Read more