All posts in Norme e Prassi

Nel corso degli ultimi mesi e, più in generale, sin dall’entrata in vigore del Nuovo Codice, sono state spesso affrontate, anche su questo portale, questioni relative all’ammissibilità del soccorso istruttorio in materia di oneri di sicurezza aziendale e di costi di manodopera. Read more

avvocato testa trasparente

Il 3.5.2018, con l’Ordinanza Collegiale n. 2639, la sezione V del Consiglio di Stato ha rimesso alla Corte di Giustizia dell’Unione Europea il compito di fornire indirizzi interpretativi in merito alla portata dell’art. 80, comma 5, lett. c, del Codice dei contratti pubblici.  Read more

auditorium-1057100-1280x960

Come noto, l’art. 76 comma 5 del Dpr 207/2010, tuttora vigente, stabilisce che “L’efficacia dell’attestazione è pari a cinque anni con verifica triennale del mantenimento dei requisiti di ordine generale, nonché dei requisiti di capacità strutturale di cui all’articolo 77, comma 5”. Read more

Sconto

La normativa nazionale, come noto, fissa nel 30% il limite massimo della quota di contratto che può essere subappaltata. L’art. 105 del Codice, in particolare, in scia al “vecchio” art. 118, dopo aver chiarito in termini generali che “il subappalto è il contratto con il quale l’appaltatore affida a terzi l’esecuzione di parte delle prestazioni o lavorazioni oggetto del contratto di appalto. Costituisce, comunque, subappalto qualsiasi contratto avente ad oggetto attività ovunque espletate che richiedono l’impiego di manodopera, quali le forniture con posa in opera e i noli a caldo, se singolarmente di importo superiore al 2 per cento dell’importo delle prestazioni affidate o di importo superiore a 100.000 euro e qualora l’incidenza del costo della manodopera e del personale sia superiore al 50 per cento dell’importo del contratto da affidare” stabilisce che “fatto salvo quanto previsto dal comma 5, l’eventuale subappalto non può superare la quota del 30 per cento dell’importo complessivo del contratto di lavori, servizi o forniture“. Read more