C.d.S. sez. V 6.9.2017 n. 4631: il numero dei Commissari.

Merita di essere segnalata la sentenza n. 4631/2017 mediante la quale il Consiglio di Stato ha delibato in ordine al numero effettivo di commissari di gara.

Va premesso che il caso di specie riguardava una procedura selettiva con criterio di aggiudicazione secondo il cd. prezzo più basso e che, purtroppo, il Giudice di appello, rigettando nel merito il gravame, ha reputato di non dover dirimere la questione sull’applicabilità della regola del “numero dispari” anche ai casi diversi dall’O.E.P.V.

Il punto dolente, infatti, è stato individuato nella possibilità di considerare il segretario verbalizzante quale componente della Commissione, così rispettando l’obbligo (stabilito espressamente per le gare in O.E.P.V.) di istituire organi collegiali in numero dispari.

Confermando l’indirizzo espresso dal T.A.R. Lazio (sede di Roma, sez. II ter, n. 1338/2013, N.d.r.), Palazzo Spada ha ritenuto che non sia incompatibile con l’Ordinamento il caso di una Commissione (costituita, ripetesi, per affidare secondo il criterio del minor prezzo) composta da un Presidente, un membro effettivo ed un segretario, cui può astrattamente essere affidata la doppia funzione di giudicante e di funzionario verbalizzante.

Avv. Marcello Russo

 
Comments

No comments yet.

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.