Archive for marzo, 2016

corte-giustizia-europea6

E’ un periodo ricco di novità giurisprudenziali quello che precede la ormai prossima entrata in vigore del nuovo “codice”.

Pochi giorni dopo l’auspicabile ritorno in Plenaria della questione degli oneri di sicurezza aziendale, il Supremo Consesso invoca l’intervento della Corte di Giustizia dell’Unione Europea in ordine ad un dato normativo acquisito dal tempo. Read more

Una toga abbandonata oggi nell'aula bunker del carcere di Rebibbia, vuota per lo sciopero dei magistrati. Stupore per le dichiarazioni del vice presidente del Csm Nicola Mancino sullo sciopero dei magistrati è stato espresso dal presidente dell'Anm Luca Palamara, che esprime anche  ''rammarico''  per il fatto che il numero due di Palazzo dei marescialli ''non sia a conoscenza che da parte dell'Anm c'è sempre stata e c'è tuttora la disponibilità al dialogo''.    ANSA / CLAUDIO PERI

È’ sanabile l’irregolarità contributiva e/o previdenziale riscontrata a carico di un concorrente in una gara d’appalto? Abbiamo sempre sottolineato la rilevanza della novella introdotta dall’art. 31 comma 8 del D.L. N. 69/2013, conv. In l. N. 98/2013 anche ai fini degli affidamenti di commesse pubbliche.

Il contenuto è riservato ai soli abbonati. Abbonati subito.
Clicca qui

corte strasburgo

Infine, in scia alle continue rimessioni del Giudice Amministrativo (commentate anche su questo portale), il Consiglio di Stato si è posto il problema della fondatezza dell’indirizzo nomofilattico dettato con le Decisioni n.ri 3 e 9 del 2015 dell’Adunanza Plenaria in tema di doverosità o meno dell’indicazione in sede di offerta – a pena di esclusione – dei cd. oneri aziendali, demandando a sua volta la questione alla Corte di Giustizia dell’Unione Europea. Read more

Graziano Delrio, regional affairs

 

Il Consiglio dei ministri, su proposta del Presidente Matteo Renzi e del Ministro delle infrastrutture e dei trasporti Graziano Delrio, ha approvato in esame preliminare un decreto legislativo di attuazione delle direttive 2014/23/UE, 2014/24/UE e 2014/25/UE del Parlamento europeo e del Consiglio del 26 febbraio 2014, sull’aggiudicazione dei contratti di concessione, sugli appalti pubblici e sulle procedure d’appalto degli enti erogatori nei settori speciali dell’acqua, dell’energia, dei trasporti e dei servizi postali, nonché sul riordino della disciplina vigente in materia di contratti pubblici relativi a lavori, servizi e forniture. Read more

sanzione

Volge al termine, salvo auspicabili coinvolgimenti del Giudice comunitario e/o riforme ad hoc del Legislatore, la questione inerente la regolarizzazione postuma delle pendenze contributive e previdenziali degli o.e. concorrenti di gare d’appalto pubbliche. Read more